Il Cinquecento a Firenze. Ecco perché le mostre vanno in scena

«Perché le mostre vanno in scena? Immaginatevi degli attori su un palco scenico di un teatro che recitano la loro parte davanti a noi spettatori; si è vero gli attori sono in carne e ossa e loro, a noi spettatori, raccontandoci una storia, possono farci provare rabbia, dolore, tristezza, commozione, felicità, allegria: sentimenti ed emozioni….

Il Cimitero Monumentale di Milano: un museo a cielo aperto

Risale all’epoca post napoleonica l’idea di dotare la città di Milano di un nuovo, grande cimitero, che potesse sostituire i numerosi e insalubri fopponi (termine milanese che indica le fosse comuni), secondo i principi espressi dall’Editto di Saint Cloud: la normativa, emanata nel 1804 da Napoleone Bonaparte (Ajaccio, 1769 – Isola di Sant’Elena, 1821), stabiliva…

Genovesino ossia la pittura Barocca a Cremona

Genovesino. Natura e invenzione nella pittura del Seicento a Cremona è la mostra in scena presso le sale del Museo Civico Ala Ponzone di Cremona fino al prossimo 4 febbraio 2018, curata da Francesco Frangi, Valerio Guazzoni e Marco Tanzi. L’esposizione, la prima dedicata a Luigi Miradori (questo il nome di Genovesino) raccoglie circa una…

Egitto: la straordinaria scoperta del Faraone Amenofi II

“Sei andata a vedere la nuova mostra sull’Egitto al Mudec?” “Hai visto al Mudec ci stanno gli Egizi, tu studi queste cose no?” “Un faraone importante, cui però era stata data poca attenzione. Il Mudec, Museo delle Culture di Milano, riscopre Amenofi II…” “Sono appena stato alla mostra del faraone, costava tantissimo e non c’era…

Origin di Dan Brown

Dan Brown quest’anno è tornato in libreria con Origin che vede nuovamente il simbolista Robert Langdon come assoluto protagonista della vicenda. Anche questa volta il nuovo romanzo raggiunge la vetta delle classifiche dei libri più venduti in tutto il mondo e ancora oggi, a mesi dall’uscita, continua ad ottenere un grande apprezzamento da parte del…

Quando l’arte si fa informale: gli anni Cinquanta alla Fondazione Pasquinelli

Alla Fondazione Pasquinelli – con sede a Milano, corso Magenta 42 – si è recentemente conclusa la mostra “Immaginazioni, invenzioni, gesti: gli anni cinquanta”, curata dal professor Antonello Negri, dell’Università degli Studi di Milano, e andata in scena dal 20 ottobre al 1 dicembre 2017. L’esposizione, che ha costituito l’ultimo appuntamento della rassegna “L’arte in…

Longobardi: un popolo che cambia la storia

Nel 218 a. C. Publio Cornelio Scipione fece costruire un umile castellum atto alla difesa dell’importantissimo ponte sul Ticino, questo accampamento fortificato avrebbe dovuto tenere lontano Annibale. Ma Scipione l’Africano aveva sbagliato i suoi calcoli e il castellum cedette sotto l’impeto devastante del generale cartaginese, lasciando alla storia il ricordo di una terribile disfatta, “la…

Milano e Caravaggio a Palazzo Reale: 1951-2017

Sarebbe troppo bello credere che dopo oltre sessant’anni Palazzo Reale a Milano sia tornato a realizzare mostre degne di questo nome, come la memorabile esposizione su Caravaggio e i caravaggeschi curata nel 1951 da Roberto Longhi (Alba, 1880 – Firenze, 1970), il più grande storico dell’arte del Novecento. Tuttavia l’esposizione dal titolo Dentro Caravaggio, in…

Il Gran Teatro dell’Architettura: Aldo Rossi torna a Milano

Non ho mai capito esattamente per quale motivo si dicesse: “la mostra va in scena”, ma ritengo che nessun’altra formula di rito sarebbe più appropriata in questa occasione. A quanto pare il museo assomiglia al teatro; comunque è un fatto che l’architettura paghi a quest’ultimo lo scotto di numerosi prestiti, e questo Aldo Rossi lo…

L’arminuta di Donatella di Pietrantonio

L’arminuta è l’ultimo romanzo di Donatella di Pietrantonio che sta ottenendo un grande successo di pubblico e di critica e che peraltro ha vinto il premio Campiello, uno dei riconoscimenti letterari più importanti in Italia. Il romanzo è ambientato in Abruzzo, un Abruzzo rurale, ruvido e aspro, dove le famiglie vivono grazie al duro lavoro,…

Le Avanguardie dall’altra parte del mondo: Fusain e i futuristi giapponesi

L’arte e la cultura giapponesi esercitano da secoli un fascino particolare sulla civiltà occidentale; si pensi, ad esempio, alla diffusione, nella seconda metà dell’Ottocento, del cosiddetto japonisme, fenomeno che ebbe un’influenza significativa su artisti quali Claude Monet e Vincent Van Gogh e, per qualche periodo, giunse a dominare anche la moda ed il costume parigino….